StampaE-mail

Perché abbiamo bisogno della Architectural Visualization? Per chi ancora non ne è convinto….

Ho lavorato per più di 13 anni nel campo della grafica 3D. La mia carriera nel 3D è cominciata proprio con la Architectural Visualization. Dopo poco tempo mi sono dedicata all'industria dei videogames, modellando strumenti tecnici, personaggi e occupandomi dell'animazione.

La Architectural Visualization, quindi, è diventata un'occupazione secondaria. Continuavo a lavorarci, ma più come hobby. La maggior parte delle persone considera la Architectural Visualization costosa e non necessaria. Quasi un capriccio per persone con disponibilità economica o per coloro che non hanno un'immaginazione tridimensionale. Ma non è del tutto vero.

Quando un cliente vuole costruire qualcosa, in realtà nella sua mente ha già un'immagine ben precisa. Per questo potrebbe assumere un designer che lo aiuti a realizzare questa sua idea, disegnandola o tramite bozze. E dopo questo, si comincia la costruzione vera e propria. Tuttavia, in molti casi, non sono assunti architetti o designer e il cliente deve cercare di spiegare da sé cosa vuole davvero. Molto spesso questo porta a non ottenere esattamente ciò che si voleva all'inizio, ma ad accontentarsi di ciò che si a, o comunque a sprecare denaro in modifiche: se si vuole vedere costruito l'oggetto come lo si è immaginato, persino assumere un architetto o un designer potrebbe non essere abbastanza! È in questi casi che la Architectural Visualization gioca un ruolo fondamentale. La Architectural Visualization è un modello in 3D delle vostre idee. Non sarà più necessario spiegare i dettagli per ore: sarà molto più semplice mostrare un modello in 3D!

Vi faccio un esempio:

Uno dei miei colleghi ha impostato un grande progetto un paio d'anni fa. La costruzione in ballo includeva stabili, hotel, ristoranti.. il progetto sembrava pianificato molto bene, l'ingegnere responsabile era un grande esperto....tuttavia qualcosa andò storto. La costruzione fu modificata e ricostruita diverse volte, il progetto fu rivisto in più occasioni. Furono sprecate tutte le risorse nella ricostruzione e nel cambiamento, e, conseguentemente, furono spesi molti soldi velocemente. Operai entravano e uscivano, furono persino implementate nuove misure organizzative, ma nulla sembrò cambiare.

Alla fine, la costruzione si fermò. Era tempo di pensare seriamente cosa era andato storto e cosa fare per riparare agli errori. I manager cominciarono a ricalcolare tutto e venne fuori che con tutti i soldi già spesi nella costruzione, si sarebbero potuti costruire diversi progetti! Dove finirono i soldi? Nessuno può dirlo esattamente.

Non ricordo precisamente perché il mio collega decise di utilizzare la Architectural Visualization, comunque feci diverse versioni per loro. La costruzione ricominciò nuovamente e stavolta fu fatto un solo errore: il cliente mostrò (tramite i disegni 3D) ai costruttori dov'era esattamente l'errore e, credeteci o no, questi ultimi ricostruirono tutto senza batter ciglio, a proprie spese!

Alla fine, la costruzione costò talmente tanto che ora il mio collega utilizza la Architectural Visualization per qualsiasi cosa.

Potete quindi vedere da voi, cosa è più economico, se spendere qualche centinaio di dollari per un disegno o migliaia per modificare o ricostruire un progetto già avviato.

V.O.T.